BENVENUTI




sabato 17 novembre 2012

Ho dipinto la pace

Poesia trovata nello zainetto di una bambina israeliana di 12 anni ai tempi della guerra del Kippur...

Avevo una scatola di colori
brillanti, decisi, vivi.
Avevo una scatola di colori,
alcuni caldi, altri molto freddi.
Non avevo il rosso
per il sangue dei feriti.
Non avevo il nero
per il pianto degli orfani.
Non avevo il bianco
per le mani e il volto dei morti.
Non avevo il giallo
per la sabbia ardente,
ma avevo l’arancio
per la gioia della vita,
e il verde per i germogli e i nidi,
e il celeste dei chiari cieli splendenti,
e il rosa per i sogni e il riposo.
Mi sono seduta e ho dipinto la pace.

Tali Sorek<3
da " Ho dipinto la pace "
_________________________
 illustrazione di Marie CardouatPoesia trovata nello zainetto di una bambina israeliana di 12 anni ai tempi della guerra del Kippur...

Avevo una scatola di colori
brillanti, decisi, vivi.
Avevo una scatola di colori,
alcuni caldi, altri molto freddi.
Non avevo il rosso
per il sangue dei feriti.
Non avevo il nero
per il pianto degli orfani.
Non avevo il bianco
per le mani e il volto dei morti.
Non avevo il giallo
per la sabbia ardente,
ma avevo l’arancio
illustrazione di Marie Cardouat
per la gioia della vita,
e il verde per i germogli e i nidi,
e il celeste dei chiari cieli splendenti,
e il rosa per i sogni e il riposo.
Mi sono seduta e ho dipinto la pace.

Tali Sorek

2 commenti:

Fiori di zagara ha detto...

Poesia attinente al momento e sulla quale è necessario riflettere

Daffodils ha detto...

Molto bella. I bambini hanno molto da insegnarci... loro sono gli unici ad aver capito che la guerra non serve. E questo lo sanno anche senza conoscere le bombe.